Huawei ha lanciato da poco sul mercato il suo nuovo top di gamma, il P9, uno smartphone molto elegante che sotto alcuni aspetti riprende il design del vecchio modello P8. In concomitanza è stata anche lanciata una versione "economica", il P9 Lite, ed oggi vi parleremo proprio di quest'ultimo, lite di nome, ma non di fatto! Il Huawei P9 lite, rispetto al suo "fratello maggiore" ha una cornice in metallo ma il retro in policarbonato, il suo spessore è di 7.5mm, ha un display IPS da 5.2" con risoluzione FHD (1920x1080) con 424ppi (purtroppo non è un Gorilla Glass 4) ma fortunatamente la protezione dai graffi è comunque alta; ha una fotocamera da 13 megapixel (lente grandangolare da 28mm con apertura f/2.0) che permette di scattare foto con una risoluzione massima di 4208x3120 pixel e di registrare video in FHD, per quanto riguarda le connessioni ha un modulo LTE per connessioni dati ultra veloci, connettività Wi-fi+ e il GPS, non manca il lettore di impronte digitale (molto rapido nel riconoscere l'impronta) e l'espansione di memoria tramite micro-sd (supporta fino a 128GB). LA CPU è una Kirin 650 octa-core (Quad-core 2.0 GHz Cortex-A53 + quad-core 1.7 GHz Cortex-A53) affiancata da un chip grafico Mali T830 e 3GB di memoria Ram. La batteria è da 3000mAh e sotto stress riesce  ad arrivare a sera con un 20/25% di carica residua. Ma dopo tutte queste chiacchiere andiamo a vedere come si presenta la confezione di vendita.

Design: 

Come anticipato, il P9 lite ha una cornice in metallo e il retro in policarbonato piacevole al tatto che non fa rimpiangere il metallo (usato per il P9), sul retro oltre alla fotocamera troviamo il lettore di impronte digitali, sul lato destro sono presenti i tasti per bilanciare il volume e il tasto d'accensione, sul lato inferiore troviamo il microfono, l'altoparlante (mono) e il connettore micro-USB, su quello superiore il jack da 3,5mm per le cuffie.  sul lato sinistro c'è il carrellino per la scheda sim e la micro-sd.

Confezione e accessori:


Come potete vedere dalla foto la confezione è molto "lite", appena aperta troviamo il dispositivo che è protetto da una bustina in nylon, al disotto ci sono gli accessori, caricabatterie, cuffie, cavo micro-usb, manuali e spilla per l'apertura del carrello.  




Il P9 lite supporta la ricarica rapida, ma per qualche strano motivo Huawei ha deciso di inserire nella confezione di vendita un normale caricabatteria da 5V e 1A che impiega quasi 3 ore per ricaricare completamente il device. Le cuffie sono ergonomiche e complessivamente buone, svolgono egregiamente il loro lavoro. Il P9 lite non può vantare della connessione rapida USB Type-C, infatti ha ancora la vecchia micro-usb.

Software:

Il P9 lite esce di fabbrica con a bordo l'ultima versione di Android (Marshmallow 6.0) personalizzata "come suo solito" dalla Huawei con la EMUI 4.1, dobbiamo dire che è stato fatto un ottimo lavoro perché il dispositivo risulta sempre fluido e difficilmente si blocca.

Display:

Il display è un IPS da 5.2" con risoluzione FHD con 424ppi, i colori sono vivaci ed i bianchi ed i neri non sono male. Gli angoli di visione sono buoni, ed è perfettamente visibile anche sotto la luce diretta del sole grazie alla sua elevata luminosità.


Fotocamera:

Ciò che differenzia il P9 lite dal "fratello maggiore" (P9) è proprio la fotocamera, infatti il P9 lite non ha la doppia fotocamera realizzata in collaborazione con Leica (presente sul P9). Il P9 Lite ha un'unica fotocamera da 13 megapixel con lente grandangolare da 28mm e apertura f/2.0 che permette di scattare foto con una risoluzione massima di 4208x3120 pixel e di registrare video in FHD, non è presente lo stabilizzatore ottico d'immagine. In condizioni di buona luminosità gli scatti risultano discreti e il rumore è minimo, ma in condizioni di scarsa luminosità si perde un po' di qualità. Per quanto riguarda il software che gestisce il comparto fotografico non possiamo lamentarci, infatti sono presenti molte funzioni (HDR, foto notturne, camera pro, etc...). La fotocamera frontale ha un obiettivo da 8 megapixel con un'apertura focale da f/2.0 che riesce a scattare buone foto.

Batteria:

Il P9 lite ha una batteria da 3000 mAh che grazie al software ottimizzato al massimo e all'hardware integrato riesce a dare un'ottima autonomia al dispositivo. Abbiamo 3 modalità di piano energetico 
  • Ultra (limita il dispositivo per una maggiore autonomia);
  • Intelligente (prestazioni bilanciate);
  • Prestazioni (sfrutta al massimo l'hardware del dispositivo); 
Nella prova abbiamo scelto il piano Prestazioni e come potete vedere dalle foto dopo quasi 10 ore di utilizzo (chiamate, giochi, social e riproduzione video) siamo arrivati alle 18.00 circa con il 47% di carica restante.

Considerazioni finali:

Abbiamo testato il terminale per qualche giorno prima di scrivere la recensione e possiamo dirvi che non ci ha delusi, ha un buon display, l'autonomia è davvero ottima, la fotocamera non è paragonabile agli attuali top di gamma, ma non è nemmeno così scarsa, il software è stato ottimizzato a dovere, infatti difficilmente noterete rallentamenti o impuntamenti, il retro non scalda molto, il calore viene distribuito in modo quasi uniforme sul retro del dispositivo, l'audio anche se mono è molto forte, forse i bassi non sono il massimo. Noi pensiamo che attualmente il P9 lite sia un best buy, un rapporto qualità/prezzo davvero ottimo! E' possibile acquistarlo con poco più di 250€.

Axact

Axact

Vestibulum bibendum felis sit amet dolor auctor molestie. In dignissim eget nibh id dapibus. Fusce et suscipit orci. Aliquam sit amet urna lorem. Duis eu imperdiet nunc, non imperdiet libero.

Lascia un Commento: