"In cinque anni vogliamo essere il numero uno al mondo" tra i costruttori di smartphone.
È l'ambizioso obiettivo tracciato da Richard Yu, capo della divisione consumer di Huawei, incontrando i giornalisti al Consumer Electronics Show (CES), la fiera dell'elettronica di consumo in corso a Las Vegas.


Prima di arrivare sul gradino più alto del podio Huawei, oggi terzo operatore globale dopo Samsung e Apple, punta a diventare secondo nei prossimi due anni, secondo la road map tracciata da Yu. Nel corso della fiera di Las Vegas, il gruppo cinese ha annunciato il lancio in una dozzina di mercati mondiali, tra cui gli Usa e diversi Paesi europei, Italia compresa, di un modello di fascia media, l'Honor 6X, disponibile finora solo in Cina e indirizzato a una platea giovanile. Inoltre a inizio 2017 sbarcherà negli Usa lo smartphone a schermo grande Mate 9, al momento in vendita solo in Europa e Asia. Yu ha ammesso che Huawei deve fare meglio in America, in particolare nella fascia di alta gamma e che per raggiungere performance migliori negli States ha bisogno di sviluppare più proficuamente le relazioni con gli operatori di telefonia mobile locali.

(RADIOCOR)
Axact

Axact

Vestibulum bibendum felis sit amet dolor auctor molestie. In dignissim eget nibh id dapibus. Fusce et suscipit orci. Aliquam sit amet urna lorem. Duis eu imperdiet nunc, non imperdiet libero.

Lascia un Commento: