Un incendio è scoppiato stamani nella fabbrica di Tianjin, in Cina, nella quale si producono le batteria dello smartphone Samsung Galaxy Note 7.


Si tratta dello stesso modello che ha registrato diverse esplosioni nei mesi scorsi. Lo scrive il South China Morning Post. Le ragioni dell'incendio non sono ancora chiare. Ma, secondo le autorità, i materiali che sono andati a fuoco sono batterie al litio e altri prodotti semilavorati per le batterie.
La Samsung SDI, compagnia fornitrice delle batterie per il Galaxy Note 7, ha parlato di un "incendio minore" scoppiato in un deposito di scarti. Non ci sono notizie di vittime o feriti. Sul luogo sono accorsi 19 mezzi antincendio e 110 pompieri, secondo il SCMP.
Le immagini circolate sui media cinesi mostrano una consistente colonna di fumo nero fuoriuscire dalla fabbrica.
A settembre la Samsung ha sospeso le vendite e annunciato un richiamo totale per il Note 7, dopo le notizie di molteplici esplosioni dell'apparato, dovute al surriscaldamento delle batterie.

(askanews)
Axact

Axact

Vestibulum bibendum felis sit amet dolor auctor molestie. In dignissim eget nibh id dapibus. Fusce et suscipit orci. Aliquam sit amet urna lorem. Duis eu imperdiet nunc, non imperdiet libero.

Lascia un Commento: