Guide, Recensioni, Hacking e Mobile alla portata di tutti.

ARK: Survival Evolved- Sopravvivenza preistorica!

0

Chi non ha mai desiderato di vivere un gioco di sopravvivenza anche GDR con i vecchi e cari Dinosauri? Ora si può grazie ad ARK un gioco sviluppato da Studio Wildcard.


ARK presenta: megalodonti, pterodattili ammaestrati e diversi altri esponenti della megafauna preistorica che popoleranno gli oceani, i deserti, i cieli e le foreste incontaminate della dimensione digitale di questo action open-world ispirato a Turok e ai moderni survival sandbox come Rust o The Forest.

Realizzato con l’Unreal Engine 4, il nuovo progetto di Studio Wildcard ci catapulterà su di un’isola tropicale piena zeppa di dinosauri e di creature preistoriche: il nostro intrepido avventuriero dovrà cavarsela da solo addentrandosi nel fitto della giungla per procacciarsi il cibo e le materie prime da utilizzare per confezionare vestiti, erigere rifugi di fortuna e costruire armi.


Stando a quanto promessoci dagli sviluppatori, la lotta per la sopravvivenza del nostro alter-ego sarà senza tregua sin dalle primissime battute dell’avventura e ci obbligherà a compiere delle scelte dolorose, come quella di allearsi con un gruppo di sciacalli per fare razzia delle risorse e del cibo degli utenti che, viceversa, decideranno di fondare delle tribù meno guerrafondaie dedite alla raccolta e all’allevamento. L’assenza di una campagna principale propriamente detta darà ai giocatori la più ampia libertà di scelta nelle strade da percorrere e nelle decisioni da assumere, a patto di non assumere atteggiamenti sconsiderati che, in un mondo pieno di creature capaci di divorarci in un sol boccone e di tribù di cannibali armati fino ai denti, non potranno che condurre all’inevitabile morte del proprio personaggio.
ARK: Survival Evolved sarà disponibile su Steam in edizione Early Access a partire dal 2 giugno. Se il progetto del team di Studio Wildcard riuscirà a fare breccia nel cuore – e nel portafogli – degli appassionati di survival open-world, la versione finale del titolo approderà anche su PlayStation 4 e Xbox One nel corso del 2016 e offrirà una mappa sensibilmente più ampia, con decine di nuove specie preistoriche da cacciare e un sistema di crafting più evoluto. Staremo a vedere: nel frattempo, quindi, tanto vale ingannare l’attesa per l’ormai prossima uscita su PC dell’edizione in Accesso Anticipato con le immagini che trovate qui sotto.
   

Leave A Reply

Your email address will not be published.