Guide, Recensioni, Hacking e Mobile alla portata di tutti.

HDD Vs SSD, quale conviene?

0

La tecnologia è in continuo mutamento e spesso molte persone si trovano in difficoltà nello scegliere i componenti per il proprio PC. Negli ultimi anni gli SSD (Solid State Drive) stanno sostituendo i vecchi HDD (Hard Disk Drive), inizialmente i prezzi degli SSD erano eccessivi e solo in pochi potevano beneficiare delle loro prestazione, ma per fortuna la storia è cambiata e i prezzi sono calati vertiginosamente, molti utenti stanno effettuando un upgrade e proprio per questo oggi vogliamo parlarvi delle differenza tra le 2 tecnologie (SSD e HDD). Le prime differenze risiedono nella “costruzione” e nel funzionamento; i buon vecchi HDD hanno un funzionamento meccanico, i dati vengono memorizzati su dei piatti magnetici di metallo e vengono letti da una testina, gli SSD invece non sono meccanici ma hanno dei chip di memoria e i dati viaggiano attraverso la corrente (velocità elevate sia in lettura che in scrittura). Di seguito alcune differenza tra i tradizionali HDD e i nuovi SSD.

La velocità: gli SSD  hanno una velocità maggiore in lettura/scrittura rispetto a dei normali hard disk, permettendo così prestazioni migliori durante l’utilizzo.

Il Costo/GB: L’hard disk ha un prezzo inferiore a parità di GB rispetto ad un SSD.
La manutenzione: Gli HDD hanno bisogno di manutenzione, una tantum bisogna effettuare una frammentazione per ricomporre i settori del disco, mentre sugli SSD non esiste, visto che il loro funzionamento è basato su dei chip di memoria. (cliccate qui per la guida sulla corretta configurazione di un SSD su Windows).
La durata: Gli SSD non hanno parti meccaniche in movimento e quindi  la probabilità che si rompa è quasi nulla, mentre gli HDD hanno delle parti meccaniche sempre in movimento e questo alza le probabilità di rottura, ma bisogna spezzare una lancia a favore dei tradizionali HDD, perchè gli SSD a lungo andare “più o meno un decennio” iniziano a perdere colpi per via delle elevate scritture/letture dei chip di memoria.
Rumorosità: Il funzionamento degli SSD si basa su dei chip di memoria, quindi il rumore quando sono in funzione è quasi nullo rispetto ai vecchi HDD che col passare degli anni diventano rumorosi, dato che hanno parti meccaniche.

Arrivati a questo punto, possiamo solo consigliarvi l’acquisto di un SSD, anche se vi sconsigliamo l’uso del solo SSD, sempre meglio utilizzarlo in parallelo con un HDD; installando il sistema operativo e i programmi più usati sul SSD e sfruttando il maggiore spazio “GB” del HDD per immagazzinare il resto dei dati.

Leave A Reply

Your email address will not be published.