Fitbit Blaze: Recensione

Da quando è stato lanciato sul mercato Apple Watch, molte aziende hanno deciso di sfidarlo commercializzando il proprio smartwatch, in particolare, FitBit, ha deciso di sfidare la concorrenza con il suo Blaze, uno smartwatch dalla linea davvero elegante (unisex) e dalle funzionalità molto interessanti. Prima di scrivere questa recensione abbiamo provato il Fitbit Blaze a lungo, ed ora siamo pronti a svelarvi i pro e contro di questo piccolo fitness tracker che grazie agli ultimi aggiornamenti è diventato un vero è proprio smartwatch.
Partiamo subito col dirvi che purtroppo non ha la certificazione IP68, quindi niente impermeabilità, è solo resistente a piccoli schizzi e non ha il GPS integrato (sfrutta quello dello smartphone), ma in compenso ha un display touchscreen (protezione Gorilla Glass 3) a colori da 1.66″con risoluzione 240×180 con luminosità automatica, che lo rende leggibile sotto la luce del sole senza problemi.

Caratteristiche di Fitbit Blaze

  • Display touch a colori
  • Activity tracking: passi, distanza, scalini, calorie
  • Personalizzazione watchfaces e cinturino
  • Sensore HRM Ottico con tecnologia PurePulse
  • Monitoraggio sonno automatico
  • Allarme silenzioso e sveglia intelligente
  • Durata della batteria di circa 5 giorni
  • Notifiche per chiamata, SMS, calendario, notifiche push dalle varie applicazioni
  • Controllo della musica
  • Possibilità di accettare o rifiutare chiamate
  • Modalità dedicata anti-disturbo

Funzioni e sensori di Fitbit Blaze

Il punto di forza di Blaze è il software, che riesce a sfruttare a pieno i molteplici sensori presenti nel dispositivo. E’ presente il monitoraggio automatico del sonno, un accelerometro a 3 assi, un giroscopio ed un altimetro per tracciare l’elevazione e la distanza.
C’è la modalità “Fitstar”che permette di iniziare un workout generico a tempo (7 o 10 minuti) con esercizi guidati, oppure la modalità “Allenamento“, dove è possibile avviare specifici programmi di allenamento (pesi, ellittica, tapis roulant, corsa, bici), l’azienda ha anche messo a punto la funzionalità “Relax“, che tramite delle sezioni di respirazioni guidate riesce a farci rilassare. Per ultimo ma non per questo meno importante, ci teniamo a dirvi che sono presenti anche la funzionalità “Sveglia“, “Cronometro“, “Conto alla rovescia” e a grande sorpresa c’è anche la schermata principale con l’orologio!

Funzionalità da “Smartwatch”

Prima abbiamo accennato le varie funzioni offerte da Blaze, ora andiamo a vedere nel dettaglio le più interessanti. Non vogliamo concentrarci sull’aspetto fitness, visto che tutte le funzioni inerenti a tale scopo sono ottime. Vogliamo parlarvi del lato software, o meglio, dell’implementazioni delle “funzioni smart”, quelle che quasi tutte le persone cercano in uno smartwatch. Il Blaze, inizialmente non offriva funzioni inerenti alla recezione di notifiche, solo dopo qualche mese dal suo lancio, vista la grande richiesta da parte degli utenti, tramite gli aggiornamenti software sono state implementate.

Leggi anche:  Nomu S20: Recensione completa del rugged resistente all'acqua

Anche qui la Fitbit si è superata, lo abbiamo testato per mesi, mai persa una notifica. Tramite l’app Fitbit (disponibile per iOSAndroidWindows Phone) possiamo gestire il Blaze e decidere quali notifiche attivare. C’è la possibilità di abilitare le notifiche per le chiamate, Whatsapp, Messenger, Facebook e tante altre applicazioni di terze parti. Ci teniamo a precisare che inizialmente tale funzione era sfruttabile solo su dispositivi Android, col tempo è stata ampliata la compatibilità anche per iOS e Windows Phone. Lo abbiamo specificato, anche per dimostrarvi che l’azienda cerca di non abbandonare i propri clienti, di fatti, ancora oggi, a distanza di tempo  dall’uscita di Blaze, rilascia aggiornamenti. Un’altra funzione interessante, è il controllo della musica. Possiamo gestire le nostre playlist direttamente dal display dello smartwatch.

Conclusioni

Il Fitbit Blaze lo si può acquistare ad un prezzo che varia tra i 150€ e i 190€. Sicuramente vi starate chiedendo: “Perché acquistare uno smartwatch a quel prezzo, se in giro se ne trovano svariati modelli che costano la metà o meno?”. Tranquilli, abbiamo una risposta alla vostra domanda.

E’ vero, in giro ci sono smartwach e smartband che costano un terzo del Fitbit Blaze ed offrono le stesse funzioni. La differenza, tralasciando la qualità costruttiva, risiede nel software per la sincronizzazione e la gestione dello smartwatch, che non è ai livelli dell’app Fitbit. Abbiamo confrontato per settimane il Blaze con altri smartwatch e altre smartband “economiche”, quello che possiamo dirvi è che, mentre sul Blaze non abbiamo mai avuto problemi di connessione tra lui e il dispositivo associato, non abbiamo mai perso una notifica, i passi calcolati e il battito cardiaco non erano lontani dalla realtà, su gli altri smartwatch ci è capitato di perdere qualche notifica, abbiamo riscontrato degli errori nel calcolo dei passi e spesso la connessione con il dispositivo associato andava persa. Come già detto in precedenza, la Fitbit, rilascia frequentemente aggiornamenti, sia per l’app, sia per i suoi smartwatch e le sue smartband.

Leggi anche:  Dissipatore Spire Kepler Rev.2

Se siete in cerca di uno smartwatch che vi dia la possibilità di leggere le notifiche direttamente dal suo schermo, che vi tenga  costantemente aggiornati sulla vostra qualità del sonno, sulla vostra attività fisica e che all’occorrenza possa anche aiutarvi con le vostre sessioni di allenamento, il Fitbit Blaze, fa al caso vostro.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.