Il PC perfetto per il gaming online

Il gaming online fa ormai parte a pieno diritto della nostra epoca e sta riscuotendo un grande successo anche in Italia. Fino a poco tempo fa nell’immaginario comune era considerato un semplice passatempo per nerd, ma oggi quella del gamer è una professione e addirittura si parla di inserire i videogiochi nelle prossime edizioni delle Olimpiadi. Se anche noi sogniamo una carriera in questo settore oppure vogliamo semplicemente passare ore liete davanti allo schermo c’è un aspetto imprescindibile da considerare: quello della scelta del PC. Oggi parleremo proprio di questo e scopriremo come allestire il computer perfetto per il poker online, uno dei giochi più amati, e per le altre discipline con cui possiamo cimentarci sul web.

Il poker online è un gioco che richiede calma e pazienza per comprenderne i meccanismi. Per questo motivo serve un PC di ottimo livello per approfondire le tecniche del poker senza brutte sorprese legate alla latenza, al surriscaldamento e alla mancanza di spazio in memoria. Se vogliamo imparare i segreti di questa disciplina servono il corretto approccio mentale, ottime capacità strategiche e il giusto ambiente. Tutte doti che il corretto hardware può esaltare, rendendo la fase di preparazione e studio più comoda e piacevole.

Proprio per questo motivo uno degli aspetti da considerare nella scelta del computer di gioco è la disposizione degli strumenti e la loro ergonomicità. Un elemento spesso sottovalutato è quello della scelta della scrivania. Non tutte le basi di appoggio sono uguali e se vogliamo garantirci un’esperienza soddisfacente e poco faticosa il consiglio è quello di scegliere una scrivania con altezza regolabile, con un’ampia superficie di lavoro e con la giusta profondità per non tenere il monitor troppo vicino agli occhi.

Una scrivania che dovrà ospitare anche delle luci aggiuntive, soprattutto se giochiamo nelle ore serali, e avere degli scomparti sotto il piano di lavoro per contenere cavi, cuffie e periferiche aggiuntive. Altra componente non strettamente legata all’hardware, ma non per questo meno importante, è la sedia da gaming. In commercio ne esistono di vari tipi ma se pensiamo di passare molto tempo davanti al Pc è meglio sceglierne una imbottita con schiuma a elevata intensità e inclinazione massima possibile di 165°.

Passiamo poi all’allestimento del PC in senso stretto. Partiamo dallo schermo che dovrà avere obbligatoriamente tempi di risposta molto rapidi e un ottimo sistema antiriflesso. In tal senso una buona idea è puntare su un monitor curvo con ampio angolo visuale e retro-illuminazione a led.

Leggi anche:  Cos'è Hearthstone e come si vince al gioco di carte del momento

Il nostro computer per giocare dovrà sopportare carichi di lavoro elevati e prolungati. Per questo motivo l’alimentatore dovrà essere di ottimo livello. Se abbiamo un buon budget dovremmo puntare su un alimentatore staccato dal case. I vantaggi sono considerevoli. Eviteremo che il case si surriscaldi, che vada in crash e che, in caso di guasto, rovini tutta la postazione. Per quanto riguarda la potenza la soluzione migliore è scegliere un alimentatore tra i 550 e i 750 Watt.

Fondamentale anche la scelta del processore, anche se, nel caso del poker online in particolare, non necessitiamo del top di gamma. Potrebbero bastarci processori da 2,66 a 3,2 GHz, prodotti che hanno un costo contenuto e assicurano prestazioni all’altezza di tutti i giochi attualmente disponibili, anche quelli più recenti.

Molto più importante investire qualche soldo in più nell’hard disk, a maggior ragione se il nostro obiettivo è quello di affrontare il gaming con un approccio di tipo professionale. È qui che dovremmo investire la maggior parte del nostro budget e scegliere, se possibile un disco rigido allo stato solido. Un dispositivo che ci permetterà di archiviare dati, salvataggi e statistiche e che farà girare senza problemi anche i programmi più “pesanti”.

Gli ultimi due aspetti da considerare sono la RAM e l’eventuale acquisto di una scheda video superiore di ottimo livello. Sul primo versante partiamo sempre da un minimo di 16 GB. La seconda potrebbe servirci se abbiamo più di uno schermo e se giochiamo la maggior parte del tempo in streaming per evitare fastidi legati alla latenza e al refresh rate.

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.